Tel. +39 011 9588274

 502 205 SGRASSANTE PER METALLI SPRAY

Tutte le superfici metalliche, ferrose e non, compresi anche quei supporti plastici di origine termoplastica, non sensibili ai solventi, hanno tracce di grassi o presenza di oleosi, siliconici e non siliconici, base acqua, di origine animale oppure sintetica. Ad una prima analisi non appare quasi mai evidente la presenza di sostanze inquinanti che riducono la capacità di aggraffaggio e di fissaggio degli inchiostri e delle vernici da sovrastampare. Per ottenere una sgrassaggio perfetto delle superfici inquinate Quasar srl ha formulato 502 205 SGRASSANTE PER METALLI SPRAY che unisce la velocità di utilizzo con la ridotta nocività del prodotto. La sua azione si esplica su tutti i grassi sia di origine animale che sintetica. Basta un veloce passaggio con uno straccio su metalli ferrosi o non, anodizzati o crudi, acciaio inox, superfici termoindurenti, vetro ecc. per ottenere uno sgrassaggio profondo e completo della superficie. La superficie completamente sgrassata consente un migliore ancoraggio degli inchiostri sia mono che bicomponenti.

scheda tecnica pdf

 290.54 APRIMAGLIA

290.54 APRIMAGLIA viene normalmente spruzzato sul lato stampa dei telai per non fare sciugare l'inchiostro nelle maglie del telaio durante le pause di lavoro. La particolare miscela solvente è perfettamente compatibile con tutti gli inchiostri di produzione Quasar. Dopo la pausa di lavoro, bastano poche stampe su carte di scarto per fare ritornare il telaio nelle condizioni ottimali di stampa. Non occorre perciò strofinare con straccio sulla superficie di applicazione.

 scheda tecnica pdf

400. 040 PRIMER SPRAY PER TERMOINDURENTI 

Tutte le superfici di origine metallica non trattata, resine termoindurenti, bachelite, vetro, legno laccato ecc. possono rifiutare l'ancoraggio di inchiostri digitali ed anche serigrafici. In caso di metalli ossidati occorre prima disossidare il supporto. 400.040 SPRAY PRIMER PER TERMOINDURENTI riesce ad ancorarsi a molte superfici termoindurenti o similari, refrattarie alla stampa. Il prodotto deve essere spruzzato a velo sul supporto da stampare, ovvero in minima quantità. Attendere che il velo di 400.040 SPRAY PRIMER PER TERMOINDURENTI vada fuori polvere e procedere immediatamente alla sovrastampa con inchiostri serigrafici tipo 270 Epoxeri, 272 Thermolux, 273 Metalsheet, 225 Omnialux, 262 Nyloflex oppure anche altre famiglie d'inchiostri che vanno testate. La stampa può essere fatta anche con gli inchiostri digitali in dotazione sia a base solvente che U.V.

scheda tecnica pdf

 502 LINEA SPRAY

Additivi e prodotti complementari per la stampa Digitale, Serigrafica, Tampografica ed Offset. Possiedono caratteristiche molto diverse e servono a risolvere la maggior parte dei problemi di stampa quotidiani. Migliorano l'aderenza degli inchiostri sui supporti, creano barriere protettive, solubilizzano inchiostri, fanno aderire le maglie ai tavoli da stampa ecc.

Le bombolette spray vengono prodotte tutte in formato da 400 cc. ed aderiscono tutte ai canoni di sicurezza sul posto di lavoro. Prodotte nell'impianto interno dedicato, contengono un propellente di ultima generazione, il DME (etere), gas non asfissiante che non danneggia l'ozono (non è un gas serra)

scheda tecnica pdf

 501.130 STRIP LIQUIDO

501.130 STRIPPAGGIO EMULSIONE LIQUIDO a contatto con la maggior parte delle emulsioni, anche molto vecchie e sedimentate, rende possibile il recupero dei telai. Il meccanismo di forte ossidazione prodotta sui componenti delle emulsioni, li fa risolubilizzare in acqua.
ATTENZIONE: per la natura ossidante del prodotto non bisogna utilizzare recipienti e contenitori in metallo e acciaio inox, perché 501.130 STRIPPAGGIO EMULSIONE LIQUIDO si deteriorerebbe immediatamente. Si consigliano bidoni di plastica in polipropilene o politene.

scheda tecnica pdf

502.201 DISTACCANTE B/B SPRAY

Nella stampa tessile, a giostra o quando si stampano più colori bagnato su bagnato, ovvero uno sull'altro senza essiccazione totale del primo colore, capita spesso che i colori stampati successivamente al primo si appiccichino al precedente ancora bagnato. Anche in presenza di Spot, l'inchiostro non perde il tack naturale e tende a fare attaccare la tinta successiva. Per ridurre o evitare questo fenomeno è stato formulato 502.201 SPRAY DISTACCANTE B/B.

scheda tecnica pdf

502.175 LORITAC SPRAY ADESIVO

Spray adesivo a base di resine acriliche in solvente di categoria irritante. 502.175 LORITAC è il risultato del connubio tra resine disciolte in solventi a basso impatto ambientale ed uno studio sui gas propellenti che non danneggiano l'ambiente. Spruzzare il prodotto sul piano di stampa ed attendere qualche minuto la completa essiccazione. Dopo l'essiccazione avvenuta, 502.175 LORITAC sviluppa una grande capacità autoadesiva. Resta molto secco sul piano e non rilascia alcun residuo sul supporto. La resistenza al tiro delle magliette è notevole.

scheda tecnica pdf

400.024 PRIMER POLIPROPILENE

Tutte le superfici di origine poliolefinica possono rifiutare l'ancoraggio di inchiostri digitali ed anche serigrafici. 400.024 SPRAY PRIMER PER POLIPROPILENE riesce ad ancorarsi a molte superfici poliolefiniche refrattarie alla stampa. Aderisce in particolare a PP polipropilene, PE Polietilene LD, PB Polibutene, Ionomeri, acetato di cellulosa in foglio, PETG, metacrilato estruso, pelle naturale ecc.
In particolare l'aderenza sulle poliolefine, materiale termoplastico non intaccabile dai solventi a temperatura ambiente, aderisce anche a molti materiali la cui tensione superficiale sia < 39 dyne (m/Nm).

scheda tecnica pdf

 

400.030 PRIMER SPRAY PER POLIAMMIDI

Tutte le superfici di origine poliammidica, poliuretanica ed anche termoplastica, possono rifiutare l'ancoraggio di inchiostri digitali ed anche serigrafici. Soprattutto i Nylon caricati vetro possono dare scarsa aderenza all'inchiostro stampato così come il policarbonato in foglio. In questi casi, poiché in stampa digitale non é possibile cambiare tipo d'inchiostro o famiglia d'inchiostro, 400.030 PRIMER SPRAY PER POLIAMMIDI risolve molti problemi senza intaccare o deteriorare le superfici su cui viene spruzzato. I componenti di 400.030 PRIMER SPRAY PER POLIAMMIDI hanno un'azione molto rapida su quasi tutti i tipi di poliammide.

scheda tecnica pdf

502.101 COLLA TELAI SPECIAL

è una colla poliuretanica ad uso laboratori di tesatura telai. Adatta ad incollaggio di tessuti in nylon, poliestere ed acciaio inox sulle cornici di ferro verniciate, alluminio, legno, carbonio. 502.101 COLLA TELAI SPECIAL ha un aspetto gelatinoso e contiene solventi molto rapidi per cui va sempre utilizzato in presenza di un impianto di aspirazione localizzato.

scheda tecnica pdf

 

 

Vai all'inizio della pagina